SPORT

Tutte le attività sportive e per il tempo libero  nell' anima Verde d'Italia: un cammino naturale per tutte le età.

L’Umbria, infatti, per la sua variegata conformazione del territorio, per il verde della sua natura e per le centinaia di chilometri di stradine panoramiche e senza traffico, è una regione ideale per gli amanti della bici, che possono scoprire in modo slow le tradizioni e lo spirito dei luoghi.

Umbria è un insieme di dolci e piacevoli colline ricoperte di ulivi, boschi e verdi prati sulla cui sommità si annidano antichi borghi medioevali, colline tra cui i tour in moto trovano curve e rettilinei ideali ad assicurare la gioia di guida della nostra due ruote.

  • L'Umbria, terra di cascate e di corsi d'acqua immersi nel verde, sembra fatta apposta per questo sport che regala emozioni indimenticabili.
  • Unendo l'avventura alla bellezza del paesaggio naturale osservato da una prospettiva unica, da "dentro il fiume".
  • Il rafting è abbastanza semplice da praticare, è sufficiente saper nuotare, essere in buone condizioni di salute e osservare alcune norme di sicurezza.
  • La cascata delle Marmore e il fiume Corno  posto all'interno del Parco Fluviale Del Nera tra i comuni di Ferentillo e Arrone sono i posti in cui può essere praticato questo sport.
  •  Ilago di Piediluco è uno dei più bei campi di canottaggio d'Italia e d'Europa.
  • Si svolgono ogni anno gare internazionali e qui si allenano le squadre nazionali di moltissimi Paesi.
  • Il lago è un bacino naturale completamente circondato da verdi colline e montagne. 
  • Il torrentismo, è una disciplina escursionistica che consente di percorrere,con l’ausilio di corde ed ancoraggi di sicurezza, il corso dei torrenti attraverso canyon e forre da essi prodotti.
  • In Umbria può essere praticato presso la Cascata delle Marmore e nei più integri e selvaggi valloni e canyon della Valnerina e dell'Umbria.

PERCORSI CONSIGLIATI:

DA SPOLETO A MONTELUCO

  • Un luogo conosciuto per essere sacro, dove i santi umbri hanno trascorso ore di preghiera e di raccoglimento, ma anche un posto in cui lasciarti cullare dalle verdi distese di alberi e dove seguire sentieri adatti per il trekking
  • Ti conduciamo da Spoleto a Monteluco lungo "la corta", un suggestivo sentiero che attraversa il bosco spoletino.

 NELLA VALNERINA

  • Un'posto meraviglioso, ricco di natura, sapori e tradizioni locali, una vallata verdissima attraversata dal fiume Nera.
  • L'itinerario inizia a Mezzanello, nelle vicinanze di Ancaiano, per arrivare poi a radure erbose che consentono lauti picnic e relax all'aria aperta.
  • A pochi passi  si dirama anche il sentiero Francescano, proveniente da Assisi in direzione Greccio.
  • Potete decidere di intraprendere anche un viaggio all'insegna della spiritualità e del benessere interiore.

ESCURSIONI CASCATA DELLE MARMORE

  •  L’area della Cascata delle Marmore offre ai turisti la possibilità di visitare un’ampia zona escursionistica, formata da un Parco naturale e da 6 sentieri di varia lunghezza e difficoltà.

PARCO FLUVIALE DEL TEVERE

  • Parco del fiume Tevere  un territorio che si estende da Montemolino, nei pressi di Todi, fino ad arrivare al lago di Alviano.
  • In 50 km si possono ammirare scenari e ambiente mozzafiato che, da sempre, ospitano cinghiali, daini, caprioli, per non parlare del martin pescatore, del falco e dell'airone.

PARCO DEL MONTE SUBASIO

  • Affascinanti sentieri nella natura incontaminata; colori accesi, quasi abbaglianti; gli animali che vivono liberi e spensierati in queste valli.
  • Il sistema montuoso più conosciuto dell'Umbria. 
  • Si tratta di un territorio che, fin dal X secolo, si è circondato di un'aurea sacrale e mistica.

 

DOVE E' POSSIBILE PRATICARLA?:

  •  La falesia di Pale è molto grande e ha un gran numero di vie gradate adatte sia a scalatori esperti che a scalatori alla prime armi.
  • A pochi chilometri da Foligno, sorge il borgo medievale di Pale.
  • Vai in paese e lascia la tua auto lì, puoi raggiungere la falesia con una passeggiata di massimo 10 minuti.
  • Le 157 vie attrezzate si trovano lungo il sentiero che dal paese conduce all'eremo di Santa Maria Giacobbe che si trova sulla cima del Monte Pale.
  • La Falesia di Ferentillo è immersa nella Valnerina, vicina al centro del paese, e non distante dalla Cascata delle Marmore, una cascata artificiale  offre una vastità di vie dai 15 mt fino ai 120 mt  per la scalata dai gradi adatti sia agli scalatori con meno esperienza, sia agli scalatori più esperti.
  • Il Balcone e il Gabbio sono i settori più difficili; mentre le Mummie ha vie adatte ai principianti.

PERCORSI CONSIGLIATI:

Il parapendio

  • Castelluccio di Norcia e Monti Sibillini: le numerose possibilità di decollo e atterraggio sono in grado di regalare una visione privilegiata dell'altipiano soprattutto nella stagione della fioritura che è in grado di regalare sfumature di colore spettacolari.
  •  Monte Subasio: partendo da uno dei versanti del Subasio esposti favorevolmente ai venti, c'èi la possibilità di sorvolare la bellissima città di Assisi, arrivando a scorgere in lontananza il lago Trasimeno e gli Appennini. 
  • Monte Pennino a Colfiorito: Il monte Pennino si trova sul confine regionale tra Umbria e Marche. E' possibile i sorvolare il cosiddetto ‘Altipiano del silenzio' di Colfiorito, un importante scrigno di biodiversità.
  • Monte Cucco: questa zona vanta condizioni orografiche e meteorologiche molto favorevoli che rendono facili i decolli e gli atterraggi e fanno di questo monte un campo di allenamento ideale sia per principianti che per esperti di massimo livello.